umorismo libri biblioteche librerie barzellette comicità risoterapia comicoterapia tradizione lingua veneta
Editrice Scantabauchi
edizioni scantabauchi

LE RIFLESSIONI DE WALTER BASSO...


Riflessioni del 22/01/2009

DE COSSA SE TRATA???
Il “Conte dae braghe onte”, nobile ormai decaduto, è nato ani indietro a Padova ed ivi vive o più esattamente vegeta. Il suo abitat è rappresentato dalle osterie, bettole e dormitori del centro storico dove passa gran parte del suo tempo impegnato in profonde elucubrazioni che raggiungono vette incommensurabili di filosofia quando il tasso alcolico vola dieci volte oltre la media. La schiettezza, la tendenza all’insulto più fantasioso e la grande cultura sui vitigni veneti fanno di Lui un mitico personaggio che da lustro (da scarpe) alla nostra città. Ma eccovi le prime nomine della nuova confraternita:

Gran Maestro dea Confraternita e del sovrano Ordine dea “S-ciona”
WALTER BASSO

Vassali e “membri” effettivi del sovrano Ordine dea “s-ciona” e dignitari del’Ordine dea “giaretiera”, co l’obligo de portarla sora le calse de rete durante le cerimonie uficiali, nonché “consoli” dea pia unione “dea damigiana”:
TONI & NANE FRACANAPPA

Gran cerimoniere di Corte, cavaliere emerito del’Ordine “dea bocaina” e Visconte de Altogumio, dea Valcàneva e del Contado dela Bala Pianzota dignitario (anca Lu!) del’ordine “dea giaretiera”, ma sensa l’obbligo dele calse a rete (anca coi calseti longhi va bel istesso!):
Granduca A. R. GARBIN deto El MAESTRON

Banditore uficiale e araldo emerito, nobiluomo (de sentimenti) e blasonato par drito e par roverso co Stemma Araldico Visigoto (oltremodo osceno!), insignito dei titoli nobiliari di: Difensore dea Sete, Del Bicere dea Staffa, del’Orlo dea Brocca, di cui ha piena facoltà e pieno diritto di fregiarsene a suo piacimento (figuremose cossa me ne ciava a nialtri!):
Conte MARCO FRISON deto Free

Consulente morale, pluridecorato sul campo per i risultati ottenuti nella lotta contro l’astemio, già insignito del titolo onorifico di Granduca del’Ordine “La pesseta del Marchese”, da oggi può fregiarsi anche del’altisonante carica di Visconte di Cartizze e Cabernè co annessa tenuta di Grìpola e Poroni:
Visconte FERRUCCIO RUZZANTE

“Primo ed unico” assaggiatore ufficiale di Corte e della Confraternita, blasonato con Stemma Gentilizio raffigurante “Bossa, gòto e tre bae”, egli pure “Membro” (lasco, per la verità), insignito co l’ordine dea Giaretiera, da portare dessora le mudande de lana longhe, insigne figura (porca!) gentilizia nota soprattutto nei centri storici (bettole e osterie):
CONTE DAE BRAGHE ONTE


MAILING LISTS - Iscriviti alle mailing lists di Edizioni Scantabauchi:     Oltre le nuvole     Scantabauchi
Inizio pagina