umorismo libri biblioteche librerie barzellette bronse querte comici risoterapia comicoterapia tradizione lingua veneta
Editrice Scantabauchi
edizioni scantabauchi

LE RIFLESSIONI DE WALTER BASSO...


Riflessioni del 17/01/2006

COME DESBRATARSE DALA FORFORA UMANA
Carissimi amissi, presenti e lontani, giungo a voi con queste poche righe per farvi sapere che io sto bene e così spero di tuti voi e famillie…. Scusate mi sono inconfusionatto…Prendo ato dela mostruosa capela e passo testè a ilustrarvi le mie conclusioni co relativa cura miracolosa per il problema che stà intanagliando tuto il popolo umano… Parlo dela forfora che la quale essa par cui e indi sarebe quela specie di formaglio grana-pincione grattugiato che cade dale scavejare ludre, onte e spussolenti e si posa lieve lieve, sta bruta villiaca, sule giachete… Atensione a no fare confusione co la “tortora” che invesse putacaso no c’entra na minchia essendo essa un nobile ucelo volatile che stando pozato co i piè sora i fili dela luce leletrica tuba come un mona. Preciso, par dimostrare la mia enciclopedica e variegata cultura, che il”tortoro” overo il mas-cio, è l’ucelo che tronba manco in assoluto. Questo parché quando va in calda, overo a la spissa erotica e serca una ucela-femina da oturare sessualmente si sente sempre rispondere: “Tu… Tu… Tu…” che vol dire che l’ucela è ocupata e quindi disdegna frivoli e peccaminosi raporti sessuali.Che oltretutto la Chiesa condana. Anca nel caso del monsignor prete Milingo. Sto sacrilego e pomicione. Pussa via fornicatore e loamaro … Torniamo in tema e ala cura che io medesimo in persona spotica o inventato dopo lunghi, soferti, noturni, diurni e pomeridiani nonché serali studi. Alora la cura taca al luni lavandose la suca co aqua e na lossion verde fata struccando un chilo de ortrighe in un goto de aqua. Al marti la lossion ga da essare rossa otegnua sguaratando dentro na tassina una balotta di ovo galinaceo col sucaro…. Mercore lavaggio co lossion blu fata svodando na pena biro dentro mezo litro de aqua. Zoba se canbia tinta: se desfa un petoloto canino sul solito mezo litro de aqua otegnendo cussì na spalteca maron. Venare aqua pura par la tinta bauca overo neutra. Sabo se finissa col colore zalo overo lavando el cuoio capeluto co na pissada del vecio nono. Se gavì el nono diabetico mejo ancora: essendo el pisso incalcà de sucari la vostra peociara trarà sicuro giovamento… Sta cura ga da durare almanco tre setimane: dopo questo lasso de tenpo la forfora dovarìa, almanco teoricamente, essare sparìa. Nel caso invesse la gavessi ancora stè contenti: podarì verzare na fabricheta de scuriandoli variopinti a costo zero!!!…E tuto questo grassie ala mia scoperta che al confronto Cesare Regassi che pianta i peli de pantegana co la subia in testa ai passienti in piassa ze na cacoleta de mosca stitica… Vanti col cristo che la procession se ingruma….


MAILING LISTS - Iscriviti alle mailing lists di Edizioni Scantabauchi:     Oltre le nuvole     Scantabauchi
Inizio pagina